Archivi tag: indipendenza

Heavy Metal e Storia – Seconda Puntata

Oggi si va a vincere facile; 4 luglio che lo dico a fare? Festa a stelle e strisce del Giorno dell’Indipendenza.
Si va cioè a ricordare la firma da parte dei cosiddetti padri fondatori della dichiarazione di indipendenza delle 13 colonie dall’impero coloniale britannico di re Giorgio III.

Proviamo a dare qualche spunto di approfondimento sulla vicenda.
Prima di tutto, non confondiamoci, la dichiarazione di indipendenza non è da sovrapporre alla costituzione degli Stati Uniti.
Prima cosa; la dichiarazione di indipendenza venne stesa da una commissione di cinque politici del secondo congresso (l’assemblea dei delegati coloniali in pratica) e successivamente firmata da tutti costoro. Tra le firme non troviamo quella di Washington, ma troviamo quelle di Adams, Franklin e Jefferson che in seguito diventeranno presidenti dei neonati Stati Uniti.
Seconda cosa; la dichiarazione è più che altro una esposizione di intenti, in cui si tirano fuori un sacco di concetti come la legge naturale, il diritto alla libertà ed il fatto che gli uomini sono stati creati uguali e che questi diritti non possono venire tolti a nessuno da parte di nessuno e se necessario si va a menare le mani per farlo.

We hold these truths to be self-evident, that all men are created equal, that they are endowed by their Creator with certain unalienable Rights, that among these are Life, Liberty and the pursuit of Happiness.

Il re contemporaneamente viene denunciato come oppressore e tiranno, e ne vengono enumerate le malefatte e si conclude che siccome che non ha ascoltato le richieste delle colonie, queste fanno da sole.

La canzone proviene dal disco “The Glorious Burden” degli americanissimi Iced Earth, tutto incentrato sulla storia americana; da notare il tempo di batteria che sta a metà tra una marcia ed una carica di cavalleria (anche se queste furono rare durante la guerra che fu più che altro guerra di posizionamento e guerriglia di fanterie.

 

 

Fonti: Wikipedia

Annunci