Archivio mensile:gennaio 2017

Le altre creature mostruose della palestra

Ritornano dopo un bel pezzo altri personaggi, più o meno delle comparse, che ho incontrato in conseguenza alla mia folle idea di allenarmi un  una moderna palestra alla moda.

 

Il terrore nell’oscurità.
Dopo il mio consueto kilometrino di nuoto decido di sedermi qualche minuto nel bagno turco.
Due figure indossanti degli inequivocabili costumi interi si avvicinano nel vapore e sedute a fianco a me iniziano a parlare sommessamene ed all’improvviso, un gorgoglio cavernoso rompe il silenzio, e qualcosa di altrettanto notevole squarcia il profumo degli aromi.

 

Una tranquilla serata a Sodoma.
In spogliatoio, utente maschio sulla quarantina che con una inequivocabile erezione saluta alla milanese (uè grande! Ci vediamo, mitico!) amici e conoscenti e va a fare la doccia.
Senza accappatoio e senza costume da bagno.

 

Il ritorno di Conad il Barbaro.

Mentre faccio riscaldamento con la palla medica una serie di urli inumani lacera l’aria, trattasi di quarantenne ipertonica, ossigenata, rasata alla mohicana e piena di tatuaggi come una borsa di Prada che eseguiva gli stacchi da terra con un bilancere da ben 20 kg !

 

Viscido man.
Tizio sul metro e settanta muscolosissimo, calvissimo, tatuatissimo; entra in sala ginnica con aria da re del quartiere, si allena con manubri altrettanto grossi con degli esercizi mai visti in nessun manuale di scienze motorie lasciando pozzanghere di sudore per trenta minuti esatti.
Poi con noncuranza rientra in spogliatoio, si asciuga il sudore con il phon, si cosparge di talco al mentolo, si riveste e se ne va.

 

L’incredibile Urco!

Trentenne probabilmente bulgaro sudatissimo che si allena con bermuda di cotone, bretelle, maglia CK a maniche lunghe e coppola di similpelle. …

Brus Li.

Cinquantenne con capelli leccati all’indietro che con le mani fasciate passa trenta minuti a sferrare pugni e manate all’aria, gli altri utenti lo guardano male e passano al largo.

Studio Line tenuta massima.

Fighetto lampadato e depilato munito di jeans con risvoltini e mocassini blu che alla toilette si avvicina caracollando al dispenser del sapone liquido , prende il sapone e LO USA COME GEL!!