Archivio mensile:marzo 2015

Guida pratica per visitare la Toscana – Parte Quinta

Cibo

In Toscana l’alimentazione si basa su quattro gruppi fondamentali di alimenti:

  • vino

    Del vino, rosso

  • olio

    dell’olio, giallo

  • crostini

    dei crostini, se son grossi diventano crostoni, ma anche se non pagano mai

  • maiale.

    maiale, rosa carino eh? peccato che sia più buono che bello

che si combinano per originare tutta l’ampia e gustosa rosa dei cibi tipici.

Elaborati assieme permettono di ottenere tanti cibi diversi, tutti sanissimi, ricchi di vitamine e leggeri, a condizione di avere dalle 8 alle 19 ore per smaltirli. Alcuni esempi son proposti qui sotto con le relative note di preparazione.

  • Crudo toscano DOP: prendi un maiale grasso e lo ammazzi, lo fai a pezzi lo riempi di sale e ti tieni la fame dai 9 ai 18 mesi.

  • Lardo di Colonnata: prendi un maiale grasso e lo ammazzi, lo fai a pezzi, prendi la parte magra te la mangi subito, il grasso lo schiacci assieme alle erbe ed al sale dentro dei secchi di marmo e lo lasci li un bel po’ e, anche se è buono non lo potrai mai mangiare, a meno che tu non voglia partecipare ai campionati dell’infarto.

  • Bistecca alla fiorentina: ammazzi un manzo bello ciccioso e lo metti sulla griglia, però sei troppo goloso e mentre lo addenti senti che sta ancora urlando.

  • Ribollita: si fa ribollire per ore ed ore una mistura di cavolo, fagioli, cipolla e pane stongio finché non si stanca, servire con maschere antigas.

  • Acqua cotta: piatto leggerissimo, fatto di acqua lessata e cose che si trovano in giro.

  • Pecorino: formaggio salatissimo fatto di latte di pecora.

  • Pane sciapo: prendi farina, lievito eccetera e li impasti assieme, però alla fine ti accorgi che non sa di molto perché hai usato tutto il sale per prosciutto e pecorino e non te ne è avanzato.

  • Cantucci, cantuccini e biscotti di Prato: sono dolcetti fatti con farina, mandorle e uova, si consumano inzuppati nel vino oppure in polvere stritolati da un maglio, in alternativa possono efficacemente sostituire il kevlar per le giacche da motociclista o per i giubbotti antiproiettile.